Storia del Festival della Canzone Arbëreshe - Historia e Festivalit të Këngës Arbëreshe


Nuovo

Storia del Festival della Canzone Arbëreshe - Historia e Festivalit të Këngës Arbëreshe

Scorte disponibili
Tempi di consegna: circa 10/15 giorni lavorativi

18,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


Scheda del libro

Titolo: Storia del Festival della Canzone Arbëreshe - Historia e Festivalit të Këngës Arbëreshe

Autore: Gennaro De Cicco

Collana: Il Tempo

N. pagine: 510 + immagini

ISBN: 978-88-31202-17-6

Prezzo: euro 18,00

 

 

Presentazione dell’opera:

“Il Festival della Canzone Arbëreshe, inventato e istituito nel 1980 a San Demetrio Corone grazie all’impegno e alla lungimiranza dell’avv. Giuseppe D’Amico, coadiuvato da un gruppo di amici appassionati cultori della tradizione culturale e musicale arbëreshe, si inserisce nel mondo italo-albanese proprio in questo momento storico particolare che favorisce  il ritorno, il rilancio e il (ri)uso della lingua minoritaria arbëreshe proprio nel momento più acuto della crisi di quel modello tradizionale di cultura orale che era stato il veicolo privilegiato di trasmissione della nostra antica lingua.

Con questo libro il lettore non si troverà tra le mani solo un dettagliato “vademecum” che gli permetterà di seguire storicamente attraverso le cronache, le interviste e le rassegne dei giornali locali e le rapide cronache riprese anche delle emittenti radio-televisive, locali e non, le varie tappe di questa non ordinaria “avventura” culturale e musicale, ma anche un repertorio corposo, linguisticamente composito, di testi riferiti alle canzoni premiate che ci danno un’idea degli sforzi prodotti, a livello singolo o di gruppo, da buoni professionisti così come anche da semplici appassionati cultori nell’ampio arco temporale che essi rispecchiano.

Considero questa “ricerca linguistica” tra i beni più preziosi acquisiti dalla esperienza trentacinquennale del Festival della canzone arbëreshe, che ha prodotto comunque una lingua non più statica e formulaica, imbalsamata nei binari statici di una tradizione passatista, ma una lingua dinamica, in movimento, con cui, come è stato evidenziato, rappresentare e interpretare nuove situazioni comunicative, spesso più aderente a quel code-mixing di parlato italo-albanese che è il risultato ovvio del contatto plurisecolare che coinvolge le nostre comunità con il contesto dialettofono italo-romanzo, ma anche nuove espressioni che fanno parte di un codice in parte anche nuovo. Insomma, un mix di più forme di arbërisht, ma anche di arbërisht/shqip attraverso un linguaggio che evolve e diventa meno “gjuhë druri” e più flessibile, che rispecchia e interpreta situazioni comunicative e linguistiche in parte nuove che l’immigrazione e l’emigrazione odierne producono e sviluppano grazie alle nuove e più intense interazioni tra mondo albanese e mondo arbëresh.” (dalla Presentazione di Francesco Altimari)

 

 

Biografia dell’Autore:

Gennaro De Cicco nasce a San Demetrio Corone  il 14 Agosto 1952.

Laureato in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso l’Università della Calabria; insegna Lingua e Civiltà Francese all’I.T.C.G.T./ LICEO “G. B. Falcone” di Acri, dove ricopre il ruolo di Collaboratore del Dirigente scolastico. Abilitato all’insegnamento anche di Lingua e Civiltà Albanese.

Giornalista/Pubblicista, presentatore storico del Festival della Canzone Arbëreshe, ha pubblicato: San Demetrio Corone, itinerario Storico-Artistico-Culturale (2002) - Il Milosao/Antologia (2004) - Album ricordo su Girolamo De Rada (2003).

In più di una occasione, ha ricoperto incarichi amministrativi in seno all’Amministrazione comunale di San Demetrio Corone.

Fra i suoi interessi anche il calcio. Allenatore di base, ha allenato per diversi anni la Sandemetrese, ottenendo risultati sportivi lusinghieri nei vari campionati dilettantistici.

Cerca anche queste categorie: Home page, ROMANZI