Differenze Inventariali – Quello che manca, quello che avanza, quello che non torna mai nei conti de


Differenze Inventariali – Quello che manca, quello che avanza, quello che non torna mai nei conti de

Scorte disponibili
Tempi di consegna: circa 10/15 giorni lavorativi

9,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


Scheda del libro

Titolo:  Differenze Inventariali – Quello che anca, quello che avanza, quello che non torna mai nei conti dell’amore

Autore: Roberta Tantillo

Collana: HappyWriters

N. pagine: 98

ISBN: 978-88-94921-79-3

Prezzo: euro 9,00

Presentazione dell’opera:

Una purezza talmente reale da divenire "cruenta", fatta di emozioni vissute, amore, delusioni e corpi trasformati in poesia.

È una forma d'arte senza tempo che ci conduce nello spazio personale e intimo del raccoglimento.

È nel silenzio che prende forma.

La ricerca delle parole, la metrica, le pause, tutto nel rispetto reciproco di precise regole, una disciplina lessicale e sonora, al fine di ciò che indurrà nel lettore.

Occorre essere coraggiose, e Lei lo è, per lasciar intravedere la propria anima in versi. Un percorso che assomiglia ad una battaglia continua verso ciò che era ed è; nel tentativo di sopravvivere ed essere ricordati attraverso la dea vāc, la parola.

Una forza creatrice che arriva dritta ad affondare il colpo dove più siamo vulnerabili: ne usciamo doloranti, sorridenti, malinconici, affannati e sgretolati; tanto da non essere più gli stessi lettori.

Alla fine, rimangono dei frammenti, pezzi da raccattare, differenze da ritrovare che, cercandole, pagina dopo pagina, ci aiutano a scivolare nel tepore dell'emozione successiva.

Siamo di nuovo sognanti, sfacciatamente romantici, presenti, pronti a vivere nell'istante tutta la vita.

Un colpo finale: un kiri kudachi e si chiude il sipario fatto di tempo trascorso nel ricordo, in aspettative disattese, immagini vivide, un tecnicolor del cuore. Siamo stati arricchiti nel profondo da un tratto poetico che ci vuole protagonisti, in altri siamo spettatori sognanti.

Tutto questo, e molto altro, è la rappresentazione della creatività di Roberta.

                                                  

(dalla prefazione di Michela Brandolini)

 

 

 

Biografia dell’Autore:

Roberta Tantillo nasce nel 1967 a Venezia. Suo padre, poliziotto di origini siciliane, viene ben presto trasferito a Milano e la famiglia lo segue.

Questo forzoso trasferimento creerà nella piccola Roberta, un legame indissolubile con la sua città natìa, che porterà sempre nel cuore coltivando il segreto desiderio di tornarci prima o poi, non solo come turista.

Roberta inizia a scrivere poesie sui banchi della scuola elementare. Continuerà sempre, in segreto, anno dopo anno, a scrivere diari personali e brevi racconti mai terminati per tornare sempre al primo amore, la poesia.

Passano tanti anni, cinquanta per l’esattezza, quasi una vita e solo dopo questo importante compleanno, Roberta decide di pubblicare il suo primo libro. Si intitola Pensierando, 50 poesie, una per ogni anno di vita.

Questo primo libro è dedicato a suo padre, morto improvvisamente all’età di settanta anni, lasciando la figlia in un profondo e incolmabile sconforto, vissuto in silenzio come solo gli animi sensibili e misurati sanno fare.

Da questo momento Roberta cambia vita.

La sua opera è pubblica, le sue poesie emergono dai cassetti bui e polverosi e

prendono vita. Serate nei locali dei Navigli, partecipazioni a numerosi concorsi poetici che la vedono finalista e anche vincitrice.

Roberta inizia per gioco a iscriversi anche alle famose gare di poesie dette Poetry Slam, si appassiona a queste manifestazioni dove incontra altri poeti avendo modo di confrontarsi e conoscere altre forme d’arte e rappresentazione poetica.

Questo libro è il racconto degli ultimi due anni, passati tra concorsi, gare, readings e serate nei locali di Milano e Brianza.

Roberta vive e lavora a Milano, e questo suo secondo libro è dedicato ai suoi figli, Claudio e Giulia.

Cerca anche queste categorie: Home page, POESIA