Astro e la chiave pedagogica


Nuovo

Astro e la chiave pedagogica

Scorte disponibili
Tempi di consegna: 5/7 giorni lavorativi

9,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


Titolo: Astro e la chiave pedagogica

Autore: Yuri Vargiu

Collana: I Girasoli

N. Pagine: 86

Prezzo: euro 9,00

ISBN: 9788894921007

 

Presentazione dell’opera:

In questo testo ho voluto introdurre alcuni temi pedagogici attraverso un’avventura che vede protagonisti un ragazzo e il suo “mentore” educativo. Ogni capitolo proporrà temi e spunti di riflessione pedagogica, attraverso un’analisi critica della situazione e una spiegazione di tutti i concetti affrontati, semplificandoli per un pubblico giovane, affinché introduca per la prima volta nel proprio bagaglio culturale e di vita determinate tematiche, tanto delicate quanto complesse. Il libro affronta un viaggio attraverso varie menti, toccando temi più o meno delicati, utilizzando come contesto una narrazione fantasiosa e descrivendo mondi immaginari e creature dall’aspetto bizzarro, pensate nella loro forma in modo tale da collegarle con pertinenza al tema trattato nel capitolo di riferimento. Ogni dettaglio non è lasciato al caso, ma rimanda simbolicamente all’argomento da trattare.

Biografia dell’Autore:

Yuri Vargiu, nasce a Milano il 5 agosto 1992. 
Si laurea all’Università degli studi di Milano-Bicocca, in Scienze dell’educazione.
Ha partecipato a ricerche pedagogiche di vario tipo, in particolar modo nell’ambito del gioco come “terapia”, presente in tutto il ciclo di vita dell’uomo. Ad oggi, scrive testi per ragazzi di carattere socio-psico-pedagogico, con i quali cerca di rendere accessibile a tutti, attraverso un testo semplice, il complesso, ma vicino, mondo della pedagogia.

Recensione all'opera:

1. Intervista a cura di Silvia Pattarini. Astro e la chiave pedagogica, di Yuri Vargiu, Apollo Edizioni, 2018. Un viaggio nella mente umana, a toccare tematiche più o meno delicate, attraverso una narrazione fantasiosa e protagonisti bizzarri.

L'autore racconta

Buongiorno Yuri Vargiu, benvenuto. Come è nata l’idea di questo racconto? È nata prima la trama o prima il titolo?

Buongiorno e grazie a voi per questo bellissimo spazio in cui dialogare.
Che dire, l’idea è nata per caso e quasi per gioco, come dovrebbero essere la maggior parte dei processi creativi. Un giorno ho pensato di mettere assieme le mie due passioni, la Pedagogia e la Scrittura. Da questa unione è nato questo racconto!
È difficile stabilire se sia nata prima la trama o il titolo. Mi espongo dicendo il titolo, almeno quello della bozza!
 
Che target di pubblico ambisci conquistare?
Il libro è indirizzato a ragazzi e giovani adulti, ma ha riscontrato interesse anche tra gli adulti, cosa che spero faccia sempre di più, in quanto penso sia un libro senza età! .
 
E.M. Cioran affermava: “I libri andrebbero scritti unicamente per dire cose che non si oserebbe confidare a nessuno”. Ci anticipi qualche indiscrezione sulla trama di Astro e la chiave pedagogica?, quanto basta per incuriosire il lettore.
Il racconto è ambientato all’interno di diversi mondi immaginari, ognuno dei quali corrisponde alla mente di una persona. 
Si tratta di un viaggio alla scoperta e alla comprensione del modo di agire proprio e degli altri, dei modi di vivere, delle fasi evolutive dell’età della vita, ed altri concetti che spesso facciamo fatica a capire.
Astro, il nostro protagonista, è accompagnato in questo viaggio dal suo mentore, che lo porta a visitare e a comprendere mondi all’apparenza bizzarri, ma in cui tutti noi possiamo riconoscerci.
Ogni mondo ha le proprie caratteristiche (personaggi, ambientazione, costruzioni) e nulla è lasciato al caso, ma ha una specifica collocazione basata su studi pedagogici.
 
Qualcuno ha affermato che lo scrittore è un “ladro di vite”. Per creare i tuoi personaggi hai “rubato” la vita a persone di tua conoscenza? Quanto c’è di autobiografico e quanto di romanzato?
C’è un po’ di autobiografico, in quanto ogni mondo che visita Astro, ogni riflessione, ogni concetto sono il il risultato di anni di studio e di osservazione sia, nell’ambito pedagogico (mia materia di lavoro e di studi) che nella vita quotidiana.
Si può dire che ho “rubato”, e mi sono ispirato, alla grande varietà di comportamenti che le persone adottano nel mondo reale, rielaborandoli, per poi cercare di semplificarli e “generalizzarli”.

 

I luoghi del romanzo: dov’è ambientato? Si è reso necessario un lavoro di ricerca per descrivere gli ambienti e i paesaggi o non è stato necessario? Hai scelto queste location per necessità o per altri motivi?
Ogni mente visitata, è un mondo variegato e a volte bizzarro di mia fantasia. 
Queste location però, sono state anche ispirate dall’osservazione del comportamento che le persone adottano a seconda del loro carattere.
Per esempio una persona introversa è per natura definita “chiusa”, il mondo che visiteranno in quel tratto del libro i due protagonisti avrà queste caratteristiche.
Le location sono state necessarie ai fini della storia, in quanto cornice utile per definire facilmente concetti delicati.

 

Stralci d’autore: lasciaci uno spaccato accattivante tratto dal tuo ultimo lavoro “Astro e la chiave pedagogica” 

Confetto sembrava essersi accorto del grande lavoro fatto dal ragazzo su di sé. Lo osservò per qualche secondo sorridendogli, quindi si volse verso il leader della comunità. «Dovrete lavorarci su. Una mente fantasiosa è in grado di creare cose magnifiche e di fare delle grandi invenzioni» disse, preoccupandosi di trovare le parole giuste. Lo fece sia per aiutare la mente di cui erano ospiti, sia per il giovane Astro, che stava ascoltando con attenzione.
«Tutti noi abbiamo delle paure. Uno dei difetti di una mente eccessivamente irrazionale e fantasiosa è quello di creare delle false credenze, ingigantendo così la paura. I più grandi artisti e scienziati posseggono una notevole fantasia, ma se questa non viene affiancata dalla logica e dalla ragione, rischia di diventare addirittura dannosa di fronte alle nostre paure» concluse, riprendendo fiato.
Un proverbio svedese cita così: “in un buon libro la cosa migliore è fra le righe”. Tra le righe di Astro e la chiave pedagogica è celato qualche messaggio particolare o il tuo obiettivo è esclusivamente quello di intrattenere piacevolmente il lettore?
Come già accennato, vorrei che questo racconto arrivi a più persone possibili.
Per me un libro deve essere semplice e accessibile a tutti, deve spiegare argomenti complessi in modo semplice, ed essere un utile spunto di riflessione nella vita quotidiana delle persone.
Nulla in questo testo, dalle location, ai personaggi, al loro modo di agire è lasciato al caso.

Le recensioni sono la speranza e il cruccio di ogni autore. Secondo te i potenziali lettori leggono le recensioni o, si affidano all’ immagine di copertina o alla sinossi? O a tutte queste cose insieme?

Lo scopriremo nei prossimi mesi, essendo il mio libro d’esordio, ho molte speranze e tante cose da imparare e scoprire! 
 
Per concludere, sei fiero di ciò che hai scritto?

Ci ho creduto, mi sto divertendo ed è per me un onore poter portare concetti così delicati in un racconto per ragazzi, quindi assolutamente si!

 

2. Su https://www.recensionelibro.it/astro-e-la-chiave-pedagogica

Trama e recensione del libro Astro e la chiave pedagogica di Yuri Vargiu

Astro e la chiave pedagogica di Yuri Vargiu è un libro per ragazzi, una favola con molte chiavi interessanti di lettura. Un libro semplice nella favola, quanto complicato nell’interpretazione dei significati più profondi.

In questo testo ci sono vari spunti di riflessione pedagogica ed è come fare un viaggio nell’interiorità e nella mente del protagonista così come di noi stessi.

Le varie sfaccettature di una personalità che comprendono l’essere introverso o estroverso, l’essere impulsivo o usare molto di più la ragione, insomma essere in modo piuttosto che in un altro sono ben evidenziati in Astro e la chiave pedagogica.

Ciò viene portato alla luce durante il viaggio nei mondi esistenziali di Astro, un ragazzo, e del suo amico gufo di nome Confetto, che è il suo mentore, un personaggio che sfoggia la sua saggezza e si dimostra come la spalla forte del giovane.

 

Il giovane pensieroso si trova in una grossa bolla che fluttua a pochi centimetri da terra vagando senza meta e senza curarsi di ciò che accade in un mondo pieno di possibilità. Il suo incontro con il sapiente gufo è di vitale importanza e lo scoprirete leggendo Astro e la chiave pedagogica.

Durante questo percorso intrapreso dai due, l’autore Yuri Vargiu tocca tutti i punti salienti del nostro cammino di vita: infanzia, adolescenza, maturità e vecchiaia. In ogni fase c’è un tratto predominante del carattere che si modifica man mano che si cresce e si cambia.

Intraprendendo questo cammino s’incontrano molteplici situazioni complesse, che sono difficili da gestire e affrontare, che possono essere contrastati grazie a una chiave dorata, simbolo della pedagogia, strumento opportuno per non soccombere alle difficoltà esistenziali.

Commento del libro Astro e la chiave pedagogica

Questo libro educativo ci aiuta a comprendere le diverse fasi dell’essere umano nella sua evoluzione, lo fa utilizzando la favola, un amuleto magico, personaggi incontrati durante il cammino molto particolari e una narrazione semplice che coinvolge adulti e ragazzi.

Il libro Astro e la chiave pedagogica ha al suo interno alcuni disegni semplici e adatti alle parole scelte con cura da Yuri Vargiu per raccontare una storia diversa dal solito, una favola concreta, con insegnamenti e spunti interessanti di riflessione.

 

Cerca anche queste categorie: Home page, BAMBINI & RAGAZZI, ROMANZI